Business Intelligence e oggetti connessi

Da tempo sto studiando le ripercussioni nella Business Intelligence dei dati provenienti dagli oggetti connessi. In un mondo sempre più connesso e sempre più ricco di oggetti connessi è naturale chiedersi come i dati da essi prodotti possano essere utilizzati in strumenti per la Business Intelligence. Per fare le scelte più corrette. Gli oggetti connessi molto spesso sono utilizzati come “data logger”. Strumenti in grado di raccogliere dati dal contesto in cui si trovano e memorizzarli in una loro memoria interna.Oppure nel cloud, in attesa di essere utilizzati o rielaborati.

Ma perchè utilizzare i dati prodotti dall’IoT in sistemi per la Business Intelligence?

Gli strumenti di Business Intelligence vengono sempre più utilizzati dalle aziende per analizzare una grande quantità di dati di diversa natura e fornire agli analisti risposte a domande di business.
Dati provenienti dai gestionali aziendali, gli ERP, possono essere incrociati con quelli provenienti ad esempio dalle macchine di produzione. In questo modo è quindi più semplice capire quanto queste possano essere riconfigurate o ridimensionate al fine di ottenere una efficienza superiore.

Il mondo della Business Intelligence è molto complesso, proprio perchè i dati che la alimentano possono avere provenienze molto diverse.
Si pone quindi il problema della qualità dei dati raccolti dagli oggetti connessi. Questi dovranno essere incrociati agli altri dati raccolti all’interno dello strumento di Business Intelligence. L’Analista è tenuto a farlo tenendo conto di nuove regole che ne determinino una omogeneità

Il lavoro dei professionisti della Business Intelligence, in progetti comprendenti oggetti connessi diventa più complesso, ma molto più interessante.
L’analista è chiamato a trovare una coerenza e una relazione fra i dati raccolti e i dati che tradizionalmente vengono utilizzati nei processi di Business Intelligence.

Si parla di “Real-time business intelligence” proprio perchè le esigenze di risposta diventano sempre più di tempo reale. Grandi sistemi di Big Data Analysis vengono in aiuto degli analisti. Il motivo è perchè sono in grado di elaborare enormi quantità di dati in tempi regionevoli. Consentendo quindi agli analisti di poter fornire risposte di business in tempi brevi.

E’ arrivato il momento di affrontare la Business Intelligence

Credo che sia arrivato il momento per molte Aziende di adottare sistemi di Business Intelligence. Ovviamente che tengano anche conto dei dati prodotti dagli oggetti connessi.
Le nuove generazioni di imprenditori si stanno rendendo conto sempre di più che l’analisi è l’arma più potente per emergere nel mercato e per trovare direzioni di maggior profitto.