VTiger e Raspberry PI – un crm per l’Internet of Things

VTiger e Raspberry PI possono comunicare insieme e creare un duo vincente in un progetto Internet of Things.

Ho già parlato di quanto importante sia un CRM all’interno di un progetto IoT. Voglio sviluppare questa materia di discussione che spesso mi vede coinvolto con clienti e collaboratori facendo emergere sempre più elementi di forza.
Siamo consapevoli di quanto un CRM (Customer Relationship Management) abbia guadagnato una posizione importantissima al centro di ogni progetto Web che preveda l’acquisizione di possibili clienti. Le collezione di dati che permettono alle nostre aziende di conoscere sempre più in profondità i nostri clienti acquisiti, potenziali.

La sostanza è che ogni oggetto connesso alla rete Internet è in grado di comunicare con altri oggetti connessi, ma anche con software specifici, con particolari tecnologie, ad esempio mediante web services.
Molto spesso un progetto nell’Internet of Things è rivolto ad utilizzatori, prevede quindi l’installazione di impianti o l’utilizzo di Hardware in grado di rilevare dati mediante sensori. Tali dati possono essere correlati a Clienti profilati arricchendo quindi le informazioni di Business.

VTiger e Raspberry PI si prestano a questa piccola ma vincente architettura.

Se l’oggetto connesso fosse uno spazzolino da denti, ad esempio, sarebbe possibile legare alle informazioni dell’utilizzatore altre informazioni rilevate dallo spazzolino stesso, come la frequenza di utilizzo, la pressione con cui la testina viene fatta agire sui denti. I dati raccolti potrebbero quindi essere associati, nel CRM, al Cliente utilizzatore e messi a disposizione del Dentista, che a questo punto potrebbe avere un livello di informazioni in più per trattare il cliente.

TECNICAMENTE:

Per iniziare a cimentarsi è possibile utilizzare VTiger e Raspberry PI. La piattaforma VTiger, nella sua versione Open Source. Bisogna essere programmatori, è vero, bisogna prototipare un progetto con Raspberry PI, è vero, ma i risultati sono garantiti.

Perchè la piattaforma Raspberry PI?
Perchè fornisce una connessione alla rete, permette di utilizzare più linguaggi di programmazione, per interagire con la GPIO e con i web services di VTiger. E’ quindi possibile scrivere del codice che legga il valore dei sensori collegati alla GPIO e li invii al CRM VTiger.

Periodicamente organizziamo corsi brevi specifici a questo argomento. Nella sezione formazione ci sono i dettagli.